Scegliere l’arte marziale per te

postato in: associazione, karate | 0

Come si può scegliere quale sport o arte marziale cominciare in questo periodo?

 

C’è da strapparsi i capelli:

Green Pass, Visita medica, Moduli da compilare e poi “eh, ma se non mi trovo bene?”, “eh, ma non sarò troppo vecchio?”

Per non parlare della diffidenza che accompagna da sempre il mondo delle arti marziali e degli sport da combattimento:

“Sono pericolosi!” “Ma che, vuoi andare a farti menare?” “Guarda, in quegli ambienti sono tutti tamarri”

E via così che, di un “eh, ma…” dopo l’altro, incrociando anche qualche pregiudizio, arrivi alla solita conclusione: torni a fare quello che hai sempre fatto o, peggio, decidi di lasciar perdere e di abbracciare lo stile di vita “Divano Academy”

Se poi in ballo ci sono i figli, Dio ce ne scampi!

I vari

“Ma dove lo mandi?”

“Ma che ambiente gli fai frequentare?”

Di chi sperimenta l’educazione solo sui figli tuoi si aggiungono alle tue legittime preoccupazioni da genitore: “non lo caricherò troppo di attività?”, “ma se poi non gli piace?”, “chissà che ambiente incontra…”

Purtroppo non ci sono buone notizie: se ti fai fermare da questi pensieri, stai andando incontro a due sole strade, nessuna delle due auspicabile (no “mio figlio studierà tutto il tempo e diventerà giudice” non è prevista 😉 :

 

  1. Tuo figlio si “adagerà” su uno dei soliti 3 sport iper-freuentati e iper-seguiti dal 90% dei bambini

 

e in questo caso il rischio sarà di trasmettergli

      • iper competitività esasperata
      • l’approvazione a una facile omologazione con i suoi compagni di classe anziché l’esaltazione delle differenze e dello sperimentare percorsi non battuti
      • poco scambio sociale (di solito si finisce nella palestra del quartiere dove si incontrano più o meno gli stessi bambini della scuola)

 

E l’alternativa non è di certo migliore…

 

2. La “Divano Academy” lo ammetterà al “Master in Playstation” o, a scelta, a quello specializzato nell’uso del tablet.

 

Quindi, che tu stia cercando, per te o per tuo figlio, la situazione è complicata… Giusto?

 

In realtà NO.

Tranquillo: taglio corto, lasciami spiegare in due secondi.

 

La verità è che l’unico prerequisito perché un’attività vada bene per te o per tuo figlio (parlo di uno sport o un’arte marziale naturalmente, studio e lavoro sono un altro paio di maniche) è che piaccia a te e a lui e che vi faccia divertire, aiutando a staccare dalle attività che, invece, dobbiamo fare per forza.

 

Quindi la questione è presto risolta e si riduce a una sola parola: PROVA

 

Qualsiasi palestra seria concede la prova gratuita, noi alla Keiko Club Torino ne diamo addirittura due.

Fatti un’idea, ma fattela sulla tua pelle. Prova l’esperienza e giudica in prima persona. Non servono tanti discorsi, anzi, quando le parole si sprecano di solito non è un buon segno: tu non devi essere convinto a fare un’arte marziale, ti deve piacere. E l’unico modo per scoprirlo è provare in prima persona.

 

Che aspetti? Indossa la tua miglior tuta e vienici a trovare 😀

 

Se, invece, non ti senti ancora sicuro, dai un’occhiata a questi consigli su come scegliere il dojo, una volta che hai fatto la prova e sei sicuro che ti è piaciuto 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.